Archive of ‘Superalcolici e cocktails’ category

Fenomenologia del gin tonic

Mi sono accorta che l’argomento ‘gin tonic’ su Facebook scatena sempre un certo interesse. E allora quale post più appropriato per il weekend alle porte?! Soprattutto in Italy dove è già iniziato questa settimana…beati voi! Tutti sanno cos’è o come si fa un gin tonic, ma pochi ne conoscono la fenomenologia…ve la spiego io.

Gin tonic and fresh lime

Gin tonic and fresh lime

Ho sempre poco apprezzato il Gin, fino a quando non mi sono trovata a una degustazione di spirits, qui a Londra. Unica winelover circondata da ragazze inglesi dedite al Gin. E mi sono detta – perchè?? – e poi subito dopo – devo saperne di più. Come accade spesso, qualcosa non ci piace perchè ignoriamo tutto di questa cosa. Beh, ora sono anche una Gin Tonic lover, rigorosamente con fresh lime s’intende.

Il Gin è un superalcolico ottenuto dalla fermentazioni di cereali (frumento, orzo) e poi aromatizzato con bacche di ginepro, che danno quel gusto e profumo tipico. Si consuma generalmente nei cocktails, vedi il Gin Tonic, il più classico. Ci sono varianti infinite, ti basterà girare qualche bar di Londra. Ma non sono ancora una barmaid, per cui non mi addentro. Solo una cosa devo dire, stasera ne ho provato uno davvero buono ‘Let’s talk about passion’. Ecco questo è il nome del cocktail. Gin, passion fruit, fresh rasberries, pineapple and lime. Se ti piace il gusto fruttato e fresco, questo è ideale! Il gin c’è ma non si sente, quindi poca spesa e molta resa…lo trovi da Sketch a Mayfair.

Lo consiglio, il gin tonic, anche con abbinamenti un pò azzardati, come piace a me insomma! Ecco secondo me può accompagnare, o almeno aprire, una bella cenetta indiana…più lime meno gin in questo caso. Qui ero da Dishoom a Shoreditch:

Gin tonic and Indian Food

Gin tonic and Indian Food

Ultimo cosa, ci sono tanti diversi tipi di Gin. Tra i più famosi e adatti per cocktails, il Tanqueray. La variente London Dry Gin contiene ginepro ma anche coriandolo, radici di angelica e liquorizia. Bello speziato insomma. Il mio preferito è però Hendrick’s Gin:

Hendrick Gin

Hendrick Gin

Allora, già vedendo il loro sito ti innamori e compri, assicurato! Comunicazione, grafica, branding e etichetta, tutto coerente e coinvolgente. Ma a parte questo, è un Gin scozzese in cui oltre al ginepro, per aromatizzare viene utilizzato il cetriolo e petali di rosa. Per un mix particolare e unico. “No other gin tastes like Hendrick’s because no other gin is made like Hendrick’s” cit. da A Gin made oddly.

E qui si può fare un’eccezione: Gin, acqua tonica e, al posto del fresh lime, fettina di cetriolo! Buon weekend a tutti.